ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Come rivedere un assegno di mantenimento



A volte siamo costretti a rivedere le regole per l’ammontare di un assegno di mantenimento e non sappiamo come dimostrare “strani” tenori di vita dell’ex coniuge. In questi casi abbiamo bisogno di un professionista adeguato e sopratutto autorizzato che conduca un’indagine privata e riesca a portare, in tempi brevi, delle prove concrete e sopratutto utilizzabili in fase di giudizio.

In questi casi ci viene in aiuto l’esperienza e la professionalità dell’Agenzia Investigativa di Mario Verdile

L’Agenzia Investigativa a Roma interviene sempre più spessi nelle situazioni conflittuali legate alla separazione coniugale. La più frequente è sicuramente il calcolo dell’assegno di mantenimento, anche se gli ambiti di intervento di un Investigatore Privato Roma nel campo delle separazioni tra coniugi sono tanti e diversi.

Sono tanti e frequenti i casi di separazione con addebito, anche nel caso di tradimenti virtuali e le indagini investigative condotte per stabilire l’affidamento dei figli o l’assegnazione della casa coniugale. Il calcolo dell’assegno di mantenimento rientra tra queste e l’Investigatore Privato Roma ha un ruolo decisivo nella determinazione della situazione economico-finanziaria dei coniugi.

Cosa è l’assegno di mantenimento

Con questo termine di intende una somma versata al coniuge economicamente più debole ed eventualmente ai figli e il calcolo viene effettuato dal giudice all’atto di separazione o divorzio. Per questo l’assegno di mantenimento è chiamato anche assegno divorzile.

Per calcolare l’importo il giudice verifica che vi sia una reale disparità di reddito e in molti casi si ricorre all’aiuto di un’Agenzia Investigativa Roma per indagare l’eventuale esistenza di redditi occulti ed accertare che vi siano i requisiti per ottenere l’assegno di mantenimento. Per acquisire le prove è necessario rivolgersi a investigatori privati esperti come quelli che lavorano in Verdile Investigazioni a Roma.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *