ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

Excursus sulla carriera di Evelina Manna, modella, attrice e produttrice

Evelina Manna ha concretizzato la sua passione per il mondo dello spettacolo iniziando molto giovane a fare la modella per poi studiare recitazione e debuttare su Rai Uno. Dopo essere passata al grande schermo, ha dato vita nel 2011 a Moodyproduction insieme a un gruppo di collaboratori.

Evelina Manna

Evelina Manna: le fasi iniziali della carriera

Evelina Manna è una modella, attrice e produttrice italiana. La sua carriera inizia nel mondo della moda: posa per i più grandi fotografi a livello internazionale per importanti magazine come Harper’s Bazaar, Cosmopolitan, Officiel, Allure, First, GQ British e numerosi altri. Durante un viaggio a Londra conosce Susan Strasberg, che la invita nel suo Actor’s Studio per partecipare ai seminari. La sua carriera come attrice inizia a teatro, nell’off Broadway, e si sposta poi a Roma, dove porta in scena una trasposizione di “Io e Annie” tratta dall’omonimo film di Woody Allen. In televisione, il debutto nel tv movie “Padre Pio”. Partecipa in seguito alla miniserie “La Guerra è finita”, in onda su Rai 1. Il debutto sul grande schermo avviene con “Casomai”, di Alessandro D’Alatri e “Una Bellissima Bambina”, di Mimmo Calopresti, presentato al 61mo Festival del Cinema di Venezia. In ambito internazionale, Evelina Manna viene scelta da Oliver Stone per un ruolo nel colossal “Alexander the Great”. Nel 2010 l’attrice è protagonista del remake televisivo Mediaset “La Donna Velata”. Per la stessa rete, partecipa anche alla serie animata “Eve e i Munchies”, affiancata dagli irriverenti pupazzi.




La carriera di produttrice e l’impegno di Evelina Manna per i temi del sociale

Evelina Manna nel 2011 ha dato vita, insieme a un gruppo di professionisti, a Moodyproduction, società di produzione dedita alla promozione dell’arte, della cultura, della musica. Il progetto è nato per promuovere tematiche sociali, legate alla non violenza, all’accettazione del diverso, al rispetto della donna. Tra le produzioni curate da Evelina Manna , il cortometraggio “A Day & a Minute”, in concorso al Taormina Film Fest 2011. Con la regia di Frank di Mauro, il corto tratta un tema estremamente attuale, sempre più discusso nella nostra quotidianità: l’immigrazione. In una cornice romana visionaria che accoglie lo spettatore con la “Symphony No. 5 – Allegro” di Beethoven. “Perché così tante religioni e profeti? Una sola legge di gravitazione universale”, è una citazione dal cortometraggio che induce alla riflessione. Tra le produzioni d’interesse sociale vanno ricordati, inoltre, lo spot contro la Violenza sulle donne “Breaking the Silence” e lo spot per la regia di Pappi Corsicato “Let’s Fall in Love” (Innamoriamoci) contro l’omofobia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *