ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Giovani Lo Storto: siglato l’accordo sul programma di Ricerca sulla sanità tra Luiss e UCSC

Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli, ha firmato un accordo con Marco Elefanti, Direttore Amministrativo della sede di Roma dell’Università Cattolica. L’obiettivo è quello di realizzare un Programma di Ricerca sul tema della Digital Innovation in ambito sanitario.

Giovanni Lo Storto

Giovanni Lo Storto: accordo tra Luiss e UCSC per la Ricerca sulla sanità del futuro

Le nuove tecnologie stanno cambiando il volto della società odierna e le modalità di lavoro in tutti i settori. Uno di questi è la sanità e l’ultimo accordo di collaborazione tra i due enti di due prestigiose Università italiane ne è la conferma. Il 20 maggio a Roma Giovanni Lo Storto, Direttore Generale della Luiss Guido Carli, si è incontrato con Marco Elefanti, Direttore Amministrativo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, per formalizzare l’accordo tra l’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari (ALTEMS) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Roma, e il Center for Research on Leadership, Innovation and Organization (CLIO) della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli (Luiss) per la realizzazione di un Programma di Ricerca sul tema della Digital Innovation in ambito sanitario. Insieme a Giovanni Lo Storto e Marco Elefanti, promotori dell’iniziativa, saranno impegnati nel ruolo di coordinatori i Professori Americo Cicchetti, Direttore dell’ALTEMS, e Luca Giustiniano, Direttore del CLIO.

Giovanni Lo Storto: “Vogliamo favorire la ricerca in un contesto idoneo”

Orgoglioso dell’iniziativa, Giovanni Lo Storto ha dichiarato: “La conoscenza dei contesti organizzativi e sociali, sedi naturali di accesso dell’innovazione tecnologica, diventa un aspetto fondamentale per la piena comprensione di questo fenomeno, e l’accordo tra il nostro Ateneo e l’Università Cattolica di Roma punta a creare il contesto ideale per promuovere ricerca e innovazione in un ambito particolarmente promettente”. Il Programma dell’iniziativa prevede lo sviluppo di progetti volti all’analisi e alla comprensione delle dinamiche di adozione e diffusione delle innovazioni digitali nel contesto del Servizio Sanitario Nazionale e “ha l’ambizione di fornire chiavi di lettura innovative ed interdisciplinari al tema più ampio del rapporto uomo-macchina nei contesti organizzativi ad elevata professionalizzazione”, come riferito dal Professor Luca Giustiniano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *