ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

La Habana in 140 video 360 gradi VR

L’intera capitale di Cuba, La Habana, è stata filmata a 360 gradi per una piattaforma destinata sia al mercato latino americano, che a quello europeo, pensando ai Cubani che vivono fuori dalla Isla, ma non solo

clicca sull’immagine per vedere un video a 360 gradi VR

Sono state riprese, con tecnologia immersiva VR mappandole a 360 gradi, le zone più conosciute e quelle meno famose della capitale di Cuba, La Habana.
La produzione video è stata realizzata da Giuseppe Galliano Studio con l’elvetica Gimasi

Sono circa 140 i video a 360 gradi Vr girati nella capitale della “Isla , La Habana, pensati principalmente per i Cubani che vivono lontano dalla propria città e per chi sta pianificando un viaggio a Cuba e voglia visitare – virtualmente – la capitale prima della partenza.

clicca sull’ immagine per vedere HABANA@360 : visita virtiale con 140 video VR

Per raccontare cosa si veda utilizzando un visore e guardando un video 360 non sono necessarie molte parole: basta cliccare play su un filmato panoramico immersivo e spostare l’immagine con il cursore

La visita virtuale inizia da una cartina interattiva di La Habana e da qui si possono scegliere gli hot spot, i punti di interesse, suddivisi in tre macro sezioni:
– quelli fissi, da cui è possibile guardare virtualmente a 360 gradi una zona, una piazza o un monumento
– quelli in movimento, spostandosi lungo le strade a bordo di una vettura dei giorni nostri (un “carro moderno“)
– oppure quelli a bordo di un almendron, l’auto cubana per antonomasia. Le enormi auto americane degli anni 50 che ancora oggi si spostano lungo le strade dell’ Habana. E che rappresentano, attualmente, uno dei mezzi di trasporto a più usati a Cuba proprio dai cittadini cubani

Habana-360.com è una piattaforma completa perchè sono ordinati e suddivisi per quartiere – in tutta la capitale – più di 140 video immersivi differenti, tutti ripresi a 360 gradi Vr e fruibili sia con i dispositivi desktop che mobili.
Per non incappare nelle limitazioni relative ai media, oggi presenti a Cuba, sono state utilizzate telecamere decisamente discrete e facilmente trasportabili

E’ interessante perchè sono stati ripresi video panoramici a 360 gradi anche in quelle aree meno conosciute e meno facilmente raggiungibili da chi – straniero (yuma) – passi all’ Habana solo pochi giorni.

Oltre alle immancabili destinazioni turistiche come il Malecon, Plaza de la Revolucion, il Capitolio, Il Paseo Marti (el Prado), Yara e la gelateria Copelia, ci sono aree meno famose, come il Barrio Chino, le vie nel Centro Habana o all’Habana Vieja come Neptuno, San Lazaro , il Boulevard de San Rafael, la calzada del Cerro, il Marianao.

O più caratteristiche come la casa dell’ artista Fuster a Jaimanitas, il Parque Almendares o il Callejon de Hamel, e non poteva mancare, la casa di Che Guevara

E’ interessante perchè è possibile vivere un esperienza immersiva, con o senza visori, e calarsi nella vita della capitale di Cuba, la Habana.

Le musiche, originali, sono state composte, arrangiate ed eseguite da Yannior Farres ” El Pulpo“: un musicista cubano, autore e arrangiatore, tra i più versatili e che si è subito fatto coinvolgere in questo originale progetto.
Yannior Farres ha suonato con grandi nomi della scena cubana come Manolito Simonet, Maikel Blanco y Su Salsa Mayor, La Charanga Latina di Enrique Alvarez; è stato pianista nell’Orchestra Elito Reve e su Charangon o più di tendenza come Kola Loka, Los 4 e Salsa Unica, Yisel Correa, Lázaro Diaz, El Chacal, Cubaniche.

ph. jeison-higuita

La produzione permette ai turisti stranieri di poter vedere le vie dell’ Habana, quelle vere, reali, non troppo contaminate dal turismo perchè non raggiungibili se non si consce molto bene la città.

Ma soprattutto vuole aiutare – per quanto possibile – a lenire la nostalgia dei cittadini cubani (questo è stato il vero scopo della produzione) che vogliono fare un giro lungo le strade della loro città e ricordarsi della loro quadra, del loro barrio, della loro zona.

Il risultato è una fruizione immersiva, che non può non coinvolgere: non ci saranno mai due modi uguali di osservare la stessa area.

Un video a 360 gradi, immersivo, è una ripresa della scena in cui si filma contemporaneamente in ogni direzione. L’utente potrà muovere, traslare, girare il video in alto, in basso, a destra, a sinistra

Sui dispositivi mobili l’esperienza è ancora più coinvolgente perché si sfruttano i movimenti degli smartphone. Basta ruotare il telefonino, usando l’app di YouTube per i device mobili
Lo spettatore può girare lo sguardo in tutte le direzioni, a 360°e scegliere come un regista le inquadrature migliori

Giuseppe Galliano Studio
C.so Cavallotti 24
28100 NOVARA ITALY