ARTICLE MARKETING ITALIANO

ARTICLE MARKETING ITALIA

L’Investigatore Privato ed il risparmio energetico

Anche chi lavora come Investigatore Privato Roma deve preoccuparsi di risparmiare energia, ma quali sono le azioni per il risparmio energetico in ufficio? Pochi ci pensano, ma anche chi lavora in un’Agenzia Investigativa Roma può contribuire alla salvaguardia dell’ambiente adottando alcuni comportamenti antispreco. Il risultato sarà anche una bolletta della luce più leggera, a vantaggio dell’investigatore privato e della sua attività imprenditoriale.

Proprio come a caso, anche in ufficio ci sono alcuni comportamenti utili per ottimizzare il risparmio di energia e azzerare gli sprechi. Vediamo quali sono.

Investigatore Privato: attenzione all’illuminazione

Chi lavora come Investigatore Privato Roma deve sapere che accendere le luci in ufficio non è un obbligo e vanno usate solo in sostituzione della lue naturale. Molto spesso basta posizionare meglio le scrivanie per usufruire della luce del sole, anche tenendo alzate le tapparelle il più possibile.

Il consiglio in più è di usare lampade a LED che consumano l’80% in meno e durano 10 volte di più di quelle normali con un risparmio importante. Molto utili sono anche i tubi al neon, che permettono di integrare la luce naturale. Infine, oltre a installare sensori di presenza nei bagni e nelle sale riunioni, è importante ricordarsi di spegnere le luci quando si lascia l’ufficio.

Non lasciare gli apparecchi elettronici in stand-by

Un altro suggerimento utile all’agenzia investigativa è quello di non lasciare gli apparecchi elettronici in stand by, ma di staccare le spine la sera per evitare che consumino elettricità. Per risparmiare tempo e agevolare questa operazione si può usare una presa multipla da spegnere a fine giornata e ancora meglio il venerdì sera. Anche caricabatteria e trasformatori consumano energia e vanno staccati dalla rete elettrica.

Regolare con attenzione riscaldamento e aria condizionata

In ufficio la temperatura deve essere compresa tra i 18 e i 20 gradi in inverno e la differenza tra interno esterno in estate non deve essere superiore ai 6 gradi. Anche quando fa molto caldo è bene non scendere sotto i 25 gradi in modo da garantire il benessere, ma non incidere pesantemente sui consumi.

Il condizionatore va spento mezz’ora prima di lasciare l’ufficio e per potenziarne l’efficacia è importante fare attenzione agli spifferi e installare vetri isolanti o controsoffittature per ridurre lo spazio da scaldare o raffreddare.

Usare correttamente il PC

Quando ci si allontana dal PC per una pausa è bene attivare la funzione stand by e disattivare monitor e dischi rigidi scegliendo la funzione “Risparmio energia”. Se non si sta la PC per parecchio tempo è bene spegnere il monitor, dato che la spia luminosa dello stand by consuma 20 Watt/ora.

Come puoi vedere si tratta davvero di piccoli cambiamenti nella routine quotidiana, ma che permettono all’Investigatore Privato a Roma di tagliare i costi della bolletta, contribuire alla salvaguardia dell’ambiente e raggiungere il risparmio energetico massimo nella agenzia investigativa.