ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Marcatura CE o conformità dispositivi medici veterinari

Marcatura CE o conformità dispositivi medici veterinari

La Marcatura CE o la conformità ad altre leggi dei dispositivi medici ad utilizzo veterinario è sempre obbligatoria. Nessun prodotto immesso sul mercato può essere pericoloso.

In conseguenza alla crescente ed opportuna attenzione per gli animali, si sono scritte leggi a protezione degli stessi, dalle azioni inumane dell’uomo.

Tanto si discute sull’abbandono, sui maltrattamenti, sugli esperimenti medici ed estetici condotti sugli animali. Poco si discute sulle dipendenze presunte o reali indotte sugli animali domestici, per fargli accettare un cibo piuttosto che un altro.

Infine c’è un argomento totalmente ignorato: le apparecchiature ed i prodotti per la cura degli animali rientrano nella categoria dei dispositivi medici?

Risposta sintetica e semplice: no!

Cosa dice la legge in merito alla conformità dell’attrezzatura per la cura degli animali?

Perché un bisturi, un lettino operatorio per un cane o per un cavallo, una benda e molto altro non è considerato dispositivo medico e quindi non viene marcato CE? Perché nelle leggi sui dispositivi medici si parla esclusivamente di prodotti per la cura degli umani, che spesso umani non sono.

Basterebbe un articolo a specificare che le apparecchiature per la cura degli animali devono rispettare gli stessi criteri di sicurezza dei dispositivi medici per gli umani, con le dovute distinzioni. Invece anche il Ministero della Salute parla di “dispositivi medici veterinari”, indicando innanzitutto che non sono dispositivi medici, quindi anche la definizione non ha fondamento.

Come sono disciplinati i dispositivi medici veterinari?

I dispositivi medici veterinari e tutte le apparecchiature per la cura degli animali, rientrano nella direttiva 2001/95/CE “sicurezza generale dei prodotti”. In Italia devono anche rispettare il codice del consumo. Se hanno componenti elettriche o movimenti meccanici, rientrano in altre direttive, le quali prevedono l’obbligo di marcatura CE. MAI però devono rispettare il regolamento sui dispositivi medici.

A noi questa situazione sembra priva di buon senso e di logica. Per tale ragione, quando nel nostro lavoro analizziamo questi prodotti, lo facciamo come fossero dei dispositivi medici, pur rispettando formalmente le leggi vigenti. Pensiamo che l’uomo non abbia maggiore dignità degli animali, i quali se compiono azioni per noi disdicevoli, lo fanno in base all’istinto, a differenza dell’uomo che lo fa per ragionato calcolo.

In attesa di una legge che disciplini i dispositivi medici veterinari, noi applichiamo sia la legge che il buon senso. Fino ad oggi, anche se a posteriori, abbiamo avuto ragione.

Quale servizio fornisce la C&C per questi prodotti?

La nostra società può assisterti in tutto il percorso sulla conformità dei dispositivi medici veterinari e dei prodotti destinati agli animali. Si parte dall’analisi dei rischi (sicurezza dei prodotti) e si conclude con il servizio post vendita.

Per ottenere informazioni ed eventuale consulenza contattaci, Ti risponderemo velocemente ed in ogni caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *