ARTICLE MARKETING ITALIANO

INSERISCI ARTICOLO GRATIS

Zeppole ischitane per una colazione da re

Famosa per i centri termali, le spiagge mozzafiato e le varie attrazioni storico – culturali, Ischia si presenta come la meta ideale anche per chi desidera deliziare il proprio palato con dei piatti tipici della tradizione, dal sapore unico ed inconfondibile. A partire dagli antipasti, passando per i primi piatti, fino ad arrivare ai dolci, infatti, il vostro palato ne sarà sicuramente grato.

Piatti tipici di Ischia

Partiamo da un piatto classico dell’isola, ovvero il coniglio all’ischitana. Realizzato utilizzando pomodoro, olio extra vergine di oliva, vino bianco e peperoncino, si tratta di una vera e propria prelibatezza.

Come non assaggiare, poi, la buonissima pasta all’ischitana, realizzata con un cremoso sughetto a base di mozzarella di bufala, melanzane, basilico e pomodoro. Oppure la zingara, piatto tipico per gli amanti dello street food. È fatto con due fette di pane casereccio abbrustolito ed è farcito con fette di pomodoro, qualche foglia di lattuga, fiordilatte e prosciutto crudo. Una vera e propria esplosione di sapori in grado di accontentare sia grandi che piccini.

Anche se non ci troviamo a Napoli, Ischia fa pur sempre parte della Campania, quindi non potete non approfittarne per mangiare la pizza. Per iniziare nel migliore dei modi un pranzo o una cena, inoltre, potete assaggiare un antipasto di mini fritti locali a base generalmente di una piccola pizza fritta, mozzarelline e fritti di verdure. Una vera e propria bontà

Le zeppole ischitane

Dopo aver consigliato alcune prelibatezze tipiche dell’isola, non possiamo non annoverare i dolci e in particolare le zeppole ischitane. Perfette per iniziare la giornata nel migliore dei modi, sono da mangiare calde, ripiene o no, ma l’importante è che siano ricoperte di zucchero.

Vera e propria bontà anche per i palati più esigenti, generalmente sono le persone più anziane a conservare la ricetta originale e quei piccoli segreti che le rendono davvero buonissime. Una ricetta che si tramanda di generazione in generazione, fino ad arrivare ai giorni nostri, deliziando anche i palati più esigenti.

Vengono ottenute mescolando insieme pochissimi ingredienti come la farina, lo zucchero, l’acqua e il lievito e aromatizzandoli con del limoncello. Il tutto viene quindi sbattuto a mano in modo tale da far incorporare i vari elementi di questo buonissimo dolce.

Nel frattempo, in una casseruola, viene fatto scaldare dell’olio di arachidi nel quale si vanno a tuffare delle piccole palline di pasta. Una volta che diventano gonfie e dorate, non bisogna fare altro che toglierle e adagiarle su della carta assorbente. Prima di servirle, ovviamente, vengono rotolate nello zucchero semolato. Da mangiare rigorosamente calde e croccanti, si tratta di un dolce tipico ischitano.

Simili alle graffe, ne esistono diverse varianti. Qualcuno, infatti, le riempie con della gustosa crema pasticcera o al limone per renderle in questo modo ancora più golose. Qualche altro, oltre lo zucchero, vi aggiunge anche una gustosa amarena. In ogni caso il risultato finale sarà un dolce davvero unico nel suo genere.

Ovviamente oltre alle zeppole ischitane, potete anche iniziare la vostra giornata mangiando altri dolci tipici campana. A partire dalla pastiera napoletana, fino ad arrivare ai cornetti, infatti, avrete solamente l’imbarazzo della scelta. Se non vedete l’ora di svegliarvi la mattina, incominciando la giornata con un buon caffè e dei dolci buonissimi, non vi resta che prenotare un hotel B&B colazione. In questo modo avrete la certezza di fare una vera e propria colazione da re.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *